"Scopri il tuo spazio interiore".

Pyar Satsang 2022 a Sala Capriasca, Ticino, Svizzera.
Domenica 2 ottobre 2022

 

Satsang con Pyar
Domenica 2 ottobre 2022
alle ore 11.00 e alle ore 15.00
presso
Vincenzo Kavod Altepost
Via a Verlin 9 
(su Google Maps e GPS eventualmente
ancora sotto il nome precedente della strada di Via Santa Liberata 11)
Sulla mappa di Google ci sono diversi errori.
Su
questa cartina la via a Verlin è indicata con chiarezza.



6954 Sala Capriasca, Ticino, Svizzera
Tel & WhatsApp +41 79 632 41 35 
v.altepost@bluewin.ch
Diese Seite in deutscher Sprache..
 

http://www.adhikara.com/fortbildungskurs/meditazione-di-gruppo.jpg

Il programma Satsang del mattino 11:00 - 13:00
Il programma Satsang del pomeriggio 15:00 - 17:00


Costo Fr / €. 50.- per l'intera giornata.
Si raccomanda di partecipare all'intera giornata.

Fr / €. sono accettati uno a uno.

Il programma inizia alle ore 11:00 e alle ore 15:00.
Si raccomanda di arrivare in tempo
e di utilizzare il parcheggio pubblico.

Chiunque può partecipare che si diverte ed è interessato
per avere questa esperienza. Anche i principianti.
 

http://www.adhikara.com/fortbildungskurs/mangiare-insieme-4.jpg

Mangiare:
Per il pranzo puoi visitare un ristorante locale,
oppure pranzare qui in casa:
Spaghetti con salsa Nirvana di Kabbalah
e con contorni
per Fr.10.- / € 10.-.
Il pasto deve essere pagato separatamente in cucina.

Registrazione:
Vincenzo Kavod Altepost
Tel & WhatsApp +41 79 632 41 35 
v.altepost@bluewin.ch
 

  Pernottamento in Capriasca:
LOCANDA DEL GIGLIO

BED AND BREAKFAST TESSERETE

TRATTORIA MENGHETTI
 

Parcheggio:
Per non intasare la piccola strada "via a Verlin 9".
si prega di utilizzare il parcheggio pubblico di Sala Capriasca.
Il programma inizia alle 11:00 e alle 15:00.
Si raccomanda di arrivare in tempo
Via Santa Liberata su Google Maps:
Oggi Via Santa Liberata 11 ha il nuovo nome Via a Verlin 9
https://bit.ly/2NhYHgB

Sala Capriasca si trova a 1 km da Tesserete Capriasca.

Venendo in auto da: Taverne – Origlio – Vaglio:
oppure da Lugano - Cureglia – Vaglio,
raggiungere Vincenzo Kavod Altepost
in Via a Verlin 9 a Sala Capriasca.
https://www.youtube.com/watch?v=9D7DIU8ScIk
Per non intasare la piccola strada "via a Verlin 9".
si prega di utilizzare il parcheggio pubblico di Sala Capriasca.

 

 

Informazioni interessanti sul Satsang
Un Satsang dura circa 2 ore. All'inizio e alla fine di un satsang c'è musica dal vivo e canti di mantra. Dopo la musica, Pyar parla per circa 20 minuti su diversi argomenti, spesso basati su testi di maestri spirituali, ma anche su argomenti come la spiritualità nella vita quotidiana, la pratica della meditazione, le emozioni ecc....

In seguito, ogni partecipante può fare domande, se lo desidera. Queste domande non devono necessariamente adattarsi all'argomento - possono anche essere personali. Spesso ci sono anche i resoconti dei partecipanti. Satsang sviluppa la sua magia nel dialogo, nel tessere insieme su un tema. Molte persone ascoltano e basta, e questo naturalmente va benissimo.

Conoscenza preliminare non è necessaria. Ci sono sempre persone presenti senza alcuna esperienza precedente insieme a persone che sono sul sentiero da molto tempo, e questo funziona incredibilmente bene e beneficamente insieme.

Il programma inizia alle 11:00 e alle 15:00.
Si raccomanda di arrivare in tempo
e di utilizzare il parcheggio pubblico.

La parola sanscrita satsang significa comunione, incontro (sangha) nella e con la verità (sat), incontro nella verità assoluta del nostro essere, nel silenzio, incontro del Sé con il Sé. Il satsang formale in presenza di uno che si è risvegliato al Sé è l'invito a fermarsi completamente, ad essere fermi e a sperimentare ciò che è sempre stato ed è e sempre sarà fermo e intatto.
Riconoscere le identificazioni, i concetti, le idee, i desideri e poi lasciarli andare, fermare l'intera storia dell'Io, del Mio, di Me e quindi la nostra sofferenza è la sfida. Il Satsang apre la possibilità di rimanere fermi e immobili nell'incontro perfetto con le esperienze e i sentimenti, e di riconoscere, di arrendersi a QUELLO che è sempre fermo, sempre in pace, non toccato da tutte le esperienze e i fenomeni, indipendente da corpi, anime, mondi - la verità del nostro essere. Nel Satsang non discutiamo e non filosofeggiamo, perché QUELLO non può essere afferrato intellettualmente. Ma possiamo parlarci l'un l'altro dalla verità, dal silenzio, e da lì esplorare se c'è qualche motivo per non essere in silenzio e pace e libertà, per non essere in Satsang tutta la vita, se c'è qualcosa che ti impedisce di essere ciò che sei - nessuno, nessuna persona, solo l'Essere, l'oceano infinito della coscienza.

"Concetti, idee, desideri, giudizi ostacolano il riconoscimento dell'unico Sé che è lo stesso in ogni cosa, incondizionato, infinito, eterno, ineffabile - la verità del nostro essere. Questi concetti sono basati sull'illusione dell'io, la persona, e portano alla divisione, alla separazione, alla sofferenza.
Si esprimono ogni giorno in desideri secondo l'idea individuale di felicità. Ma raggiungono anche il mondo spirituale con desideri di illuminazione, estasi ed esperienze straordinarie. Lo stesso equivoco! I giudizi pretendono sicurezza, ad esempio essere buoni, essere "sulla strada", sopravvivere. Vanno dal semplice quadro in bianco e nero della vita quotidiana a modelli spirituali incompresi come "rilassarsi è bene, la tensione è male", o "il cuore è bene, la mente è male". Ogni giudizio, questa certezza ingannevole, che ha il solo scopo di rafforzare l'io che non esiste nella realtà, impedisce l'esperienza diretta di ciò che è lo stesso nel mezzo della tensione come nel mezzo del rilassamento. Tutto questo, dai concetti facilmente comprensibili del mondo materiale a quelli più sofisticati del paesaggio spirituale, riflette il condizionamento umano, questa normalissima follia della dualità, che è fondata e costantemente ricreata dal pensiero dell'io.

La mente non è condannata ma rispettata per quello che è, uno strumento meraviglioso, divino come tutto il resto. Viene messo in grado di riconoscere e accettare dove si trovano i limiti della sua capacità di pensare e capire, così che anch'essa possa essere in pace e la mente possa tornare alla sua fonte. Così come i sentimenti e le esperienze emotive non devono essere ignorati, evitati e sostituiti da un apparente silenzio. Al contrario, vogliono essere sentiti, sperimentati e vissuti pienamente in tutta la loro profondità. Così, in questo infinito mistero divino, in questo incontro molto perfetto, ancora e sempre più in profondità - QUELLO si rivela.

 

http://www.adhikara.com/atmananda-satsang/1-augurio-di-tutto-cuore.jpg

Vincenzo Kavod Altepost
Via a Verlin 9 
6954 Sala Capriasca, Ticino, Svizzera
Tel & WhatsApp +41 79 632 41 35 
v.altepost@bluewin.ch

La via Via a Verlin 9 si chiamava precedentemente Via Santa Liberata 11
https://bit.ly/2NhYHgB
(su Google Maps e GPS eventualmente Via a Verlin 9 si trova ancora ancora sotto il nome precedente della di Via Santa Liberata 11)
 

Su questa cartina la via a Verlin è indicata con chiarezza.



Una collana di 108 Meditazioni brevi.
http://www.adhikara.com/free-mind/programmi/index.html

 

2019
Video - Satsang 1 von Pyar in Sala Capriasca nel 2019:
https://www.youtube.com/watch?v=Tr1wHRqr4MY

Video - Satsang 2 von Pyar in Sala Capriasca nel 2019:
https://www.youtube.com/watch?v=68tvbQPArMk

 

2017

Video - Satsang 1 von Pyar in Sala Capriasca - 2017:
https://www.youtube.com/watch?v=r1DFh4yQwkE&t=5s

Video - Satsang 2 von Pyar in Sala Capriasca - 2017:
https://www.youtube.com/watch?v=Ykgb2NjlJyM&t=3616s

 

Vieni, vieni chiunque tu sia, vagabondo, adoratore, fuggiasco.
Non ha importanza
La nostra non è una carovana della disperazione.
La nostra è una carovana di felicità infinita.
Vieni, anche se hai rotto i tuoi propositi mille volte.
Vieni, vieni ancora. Vieni!


                                    Maulana Jalaluddin Rumi

 

HOME
FREE-MIND